No disponible.
¿Tienes uno para vender? Vender en Amazon
Volver atrás Ir adelante
Escuchar Reproduciendo... Interrumpido   Estás escuchando una muestra de la edición de audio Audible.
Más información
Ver esta imagen

La donna delinquente, la prostituta e la donna normale (Italiano) Tapa blanda – 29 jun 2009


Ver los formatos y ediciones Ocultar otros formatos y ediciones
Precio Amazon
Nuevo desde Usado desde
Tapa blanda, 29 jun 2009
click to open popover

Descripción del producto

Reseña del editor

Si può distinguere una donna criminale da una donna onesta dal solo aspetto fisico? Per Cesare Lombroso, tale distinzione fu non solo possibile, ma scientificamente fondata: esistono "caratteri degenerativi", ovvero anomalie fisiche, che permettono di sostenere l'esistenza di vere e proprie "criminali-nate" e di distinguerle dalla donna "normale", ovvero da colei che non delinque. Così, da Agrippina, adultera, incestuosa e mandatario di omicidi, a Messalina, esempio di delinquente e prostituta nata, a Charlotte Corday, celebre assassina di Marat, e ancora brigantesse, alcooliste, avvelenatrici e infanticide, nessuna sfugge all'esame di Lombroso che ne individua degenerazioni fisiche e morali, grazie a metodi d'indagine che oggi fanno sorridere e rabbrividire, come la misurazione di crani, denti, occhi, zigomi e di altre parti del corpo. A differenza de L'uomo delinquente, presto condannato per la sua inconsistenza scientifica, La donna delinquente ebbe grande impatto sugli studi criminologia successivi e la sua dominanza portò a enfatizzare a lungo la natura biologica del crimine femminile, probabilmente perché forniva una giustificazione dell'inferiorità della donna. A distanza di ottantaquattro anni dall'ultima apparizione, La donna delinquente viene qui riproposta nella sua prima edizione del 1893, in versione integrale e completa di tavole e apparato iconografico.


Detalles del producto


Opiniones de clientes

No hay opiniones de clientes
Comparte tu opinión con otros clientes